Personaggi illustri

Girolamo "Jacopo" Ortis

Studente
1773 – 1796

Ispiratore del personaggio protagonista del romanzo di Ugo Foscolo.
Ha i suoi natali a Vito d’Asio e, studente in medicina, muore suicida a Padova “si sospetta per qualche ratto della testa, essendo febbricitante da qualche dì”.

Conte Giacomo Ceconi

Impresario e politico
1833 - 1910

Da pastore nelle valli di Pielungo il suo impegno e la sua volontà lo condussero alla corte dell’imperatore Francesco Giuseppe.
Una vita ormai entrata nella leggenda.

Maggiore Domenico Bonaventura Ciconi

Militare
1835 - 1887

Uomo di grandi virtù militari. Dedicò all’esercito tutta la sua vita.
Da ricordare il suo manuale “Tattica” libro guida, per anni, della scuola militare di Modena.

Girolamo Marin

Impresario
1846 - 1916

Impresario contemporaneo del Conte Giacomo Ceconi e come lui ricco di geniali intuizioni.
Generoso e onesto, morì per difendere la sua integrità.

Mons. Simone Giacomo Zannier detto Leonardo

Religioso
1849 - 1935

Insigne figura di letterato e uomo di Chiesa, divise il suo apostolato tra Vito d’Asio e Fossalta di Portogruaro.

Osvaldo Vecil

Commerciante e politico
1850 - 1910

Politico di razza, pur con le spalle coperte dal Conte Giacomo Ceconi, legò il suo mandato a decisioni storiche per il Comune di Vito d’Asio: infatti trasferì il Municipio da Vito d’Asio ad Anduins.

Conte Mario Ceconi

Scultore
1893 - 1980

Estroso, ribelle, geniale, membro della nobile famiglia Ceconi di Montececon, dedica la sua vita all’arte.
Il suo talento di scultore è oggi riscoperto a livello nazionale.

Paolo Lualdi

Dirigente industriale e politico
1905 - 1968

A fianco del fratello Carlo fu tra i fondatori dell’azienda L.I.M.A. (Lualdi Industrie Meccaniche Anduins).
Intelligente e generoso, si mise al servizio della comunità ricoprendo le cariche di sindaco e di presidente della Pro Loco Val d’Arzino.

Giovanni Marin

Commerciante e politico
1906 - 1982

Governò il Comune di Vito d’Asio per diversi mandati attraversando varie epoche con saggezza e intelligenza.

Carlo Leopoldo Lualdi

Industriale
1910 - 1980

Fu il primo, dopo le due guerre mondiali, a credere nelle potenzialità della Val d’Arzino.
Investì tutte le sue energie fisiche ed economiche creando la prima e unica alternativa alla emigrazione e allo spopolamento della valle.